Documenti relativi a Turati Filippo

Opere principali


Corrispondenze


Lettera di Filippo Turati a Benvenuto Griziotti

Lettera di Filippo Turati a Benvenuto Griziotti, su carta intestata "Camera dei Deputati", datata Roma, 20 dicembre 1922, in cui si parla di una aggiunta apposta dal Turati all'articolo pubblicato su "La Critica", poiché la lettera del Griziotti è giunta in ritardo per la pubblicazione. Nelle note finali, Turati ricorda a Griziotti che resta in attesa della conclusione del programma economico-finanziario.
destinatario Griziotti Benvenuto
mittente Turati Filippo


Lettera di Filippo Turati a Benvenuto Griziotti

Lettera di Filippo Turati a Benvenuto Griziotti, su carta intestata "Camera dei Deputati", datata Roma, 11 luglio 1921. Turati invia questa missiva contenente le indicazioni di Stringher ad una sua Relazione. Sostiene anche che, relativamente al suo primo articolo, l'eventuale dissenso fra i due era da imputarsi al fatto che il Griziotti aveva guardato le cose essenzialmente dal punto di vista tecnico-economico.
destinatario Griziotti Benvenuto
mittente Turati Filippo
nome citato Stringher Bonaldo


Lettera di Filippo Turati a Benvenuto Griziotti

Lettera di Filippo Turati a Benvenuto Griziotti, su carta intestata "Camera dei Deputati", datata Roma, 6 luglio 1921. Turati scrive a Griziotti che il suo articolo va benissimo; vi ha aggiunto qualche pagina di cappello facendolo diventare il loro "articolo-programma", ed invita il Griziotti a far parte del gruppo per ovviare alla carestia intellettuale di cui questo gode.
destinatario Griziotti Benvenuto
mittente Turati Filippo


Manoscritti


Altri documenti


Documenti di soggetti terzi che menzionano l'Autore


Corrispondenza: Vilfredo Pareto a Georges Sorel (23-06-1918)

Lettera di Pareto a Georges Sorel, spedita da Céligny il 23 giugno 1918, in cui si richiama il discorso tenuto da Filippo Turati alla Camera dei Deputati il 16 giugno 1918 ed il sostegno ottenuto da questo dall'allora sindaco di Milano, Emilio Caldara. Al riguardo Pareto sostiene che "Milan est une des villes d'Italie qui s'enrichit le plus par la guerre. Les nouveaux millionnaires y poussent comme des champignons et les ouvriers y gagnent des salaires très élevé. Peu à peu, sous l'influencede ces causes, il s'est formé un ambiance extremement favorable à l'état actuel, qui a d'aussi heureux effets". Il testo della missiva, in francese, è stato riprodotto ed è accessibile direttamente on line (la lettera risulta consultabile, una volta effettuata la ricerca del documento attraverso l'apposita maschera). Vedi anche nota bibliografica.
destinatario Sorel Georges
mittente Pareto Vilfredo
nome citato Caldara Emilio
nome citato Turati Filippo