Documenti relativi a Azimonti Eugenio

Opere principali


Corrispondenze


Aggiunte al volume "Il Mezzogiorno agrario"

Eugenio Azimonti è pronto ad inviare sette nuovi articoli per la prossima ristampa del volume "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti". Tali articoli - scrive Azimonti a Giovanni Laterza - sarebbero stati già visionati dal senatore Giustino Fortunato, curatore del volume.
destinatario Laterza Giovanni
mittente Azimonti Eugenio
nome citato Fortunato Giustino


Manoscritti


Altri documenti


Documenti di soggetti terzi che menzionano l'Autore


Correzione degli scritti dell'Azimonti

Giustino Fortunato discute con Laterza di due articoli dell'Azimonti "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti", che è impegnato a correggere: "due piccoli gioielli alla lettura, ma scritti, ohimè! Dio sa come!".
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio


Sulla ristampa degli scritti di Eugenio Azimonti

Fortunato discute con Giovanni Laterza della ristampa degli scritti di Eugenio Azimonti, "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti".
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio


Invio nuovi articoli dell'Azimonti corretti

Fortunato invia a Giovanni Laterza alcuni articoli dell'Azimonti corretti per la ristampa del volume "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti".
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio


Recensioni sulla prefazione di Fortunato al volume dell'Azimonti

Fortunato commenta con Giovanni Laterza la recensione favorevole sulla sua prefazione al volume di scritti dell'Azimonti, Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti", pubblicata sulla "Nuova Antologia", marzo 1919.
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio


Definizione dell'intestazione e del tipo di carattere del volume di scritti dell'Azimonti

Nella lettera Fortunato definisce con Giovanni Laterza l'intestazione del libro di scritti dell'Azimonti, "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti": frontespizio, tipo del carattere ed altri aspetti formali e prettamente tecnici in vista dell'imminente pubblicazione.
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio


Sul volume di scritti dell'Azimonti

Giustino Fortunato chiede che gli scritti dell'Azimonti, "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti", da pubblicare nel volume edito dalla Laterza, siano 16 e non più 15 come concordato con Giovanni Laterza. Invia, pertanto, l'originale dello scritto da aggiungere alla raccolta. Si tratta di uno scritto del 16 gennaio 1914, che in un primo momento Fortunato aveva escluso, ma che, a ripensarci, preferirebbe fosse incluso perché "d'argomento importantissimo", in quanto dotato di una "nota interessantissima del nostro Salvemini", meritevole d'essere pubblicata.
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio
nome citato Salvemini Gaetano


Sul volume di scritti scelti dell'Azimonti

Nella lettera Fortunato ribadisce a Giovanni Laterza la data di fine febbraio prevista per il Congresso Agrario Nazionale e chiede di poter pubblicare sul fascicolo del 15 febbraio della rivista "Nuova Antologia" la prefazione da lui scritta al volume di relazioni e discorsi dell'Azimonti, "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti", d'imminente pubblicazione.
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio


Proposta di pubblicazione

Giustino Fortunato propone a Giovanni Laterza la pubblicazione di un volume di relazioni ed articoli dell'Azimonti (quindici in tutto), presentato da una sua "Avvertenza". Il volume, a suo avviso, potrebbe rientrare nelle pubblicazioni riguardanti l'Italia ed avere come titolo "Il Mezzogiorno agrario", ovvero "un argomento interessantissimo e d'attualità"(1). Fortunato pretende da Laterza un giudizio sull'opportunità di realizzare tale pubblicazione "senza il menomo riguardo personale" per la sua persona. Lo stesso Fortunato curerebbe la correzione della bozza. (1) Il volume fu pubblicato nel 1919 col titolo "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti".
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio


Sul progetto di pubblicazione di una raccolta di scritti dell'Azimonti

Lettera di ringraziamento che Fortunato rivolge a Giovanni Laterza per aver benevolmente accolto la sua proposta di pubblicazione della raccolta di scritti dell'Azimonti, "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti". Fortunato considera tale lavoro un'occasione preziosa che gli è stata offerta "di compiere un'opera utile in tanto affannarsi di menti agitate e confuse". Al termine della lettera Fortunato richiede a Laterza copia dell'introduzione ed indice degli articoli dell'Azimonti raccolti nel volume edito per pubblicizzarne l'acquisto.
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio


Sulla pubblicazione del volume di scritti di Azimonti

Giustino Fortunato consegna a Giovanni Laterza la bozza corretta del volume "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti" di Eugenio Azimonti destinato alla pubblicazione.
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio


Distribuzione del volume di scritti scelti dell'Azimonti

Fortunato richiede a Giovanni Laterza due copie del volume da lui curato su scritti scelti dell'Azimonti, "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti", per consegnarle a Benedetto Croce. Informa, inoltre, Laterza che alla fine di febbraio si sarebbe svolto il Congresso Agrario Nazionale a Roma.
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio
nome citato Croce Benedetto


Riflessioni sul volume di scritti dell'Azimonti

Giustino Fortunato è convinto che il libro di Eugenio Azimonti, "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti", sarà "un buon libro, utilissimo alla causa del Mezzogiorno". Esso "dovrebbe incontrare subito il favore, particolarmente nelle tre province della Puglia, in Basilicata, nelle tre Calabrie, in Sicilia. (...)". Nel frattempo gli è stato inviato il tanto atteso fascicolo della rivista "Nuova Antologia", che dovrebbe contenere la sua prefazione al volume di scritti dell'Azimonti. Spera, infine, che il libro sia pubblicizzato dal "Corriere delle Puglie" e che ne sia fatta la recensione da Gaetano Salvemini e da Luigi Einaudi.
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Salvemini Gaetano
nome citato Azimonti Eugenio
nome citato Einaudi Luigi


Sul volume di scritti dell'Azimonti

Giustino Fortunato torna a discutere con Giovanni Laterza degli scritti dell'Azimonti, "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti", sui quali sta apportando delle correzioni formali: "lo scritto dell'Azimonti è puro oro, ma la forma, Dio santo, è lombardo-svizzera! (...) Io ho fatto e farò del mio meglio affinché lo scritto al lettore del libro comparisca tutt'altro di quel che apparve al frettoloso scrittore del giornale "l'Unità". A Prato [Giuseppe], dunque, io mi raccomando. (...)".
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio
nome citato Prato Giuseppe


Corrispondenza: Giustino Fortunato a Giovanni Laterza (06-03-1919)

Lettera di Giustino Fortunato a Giovanni Laterza in cui sono presenti alcuni commenti sul lavoro di correzione degli "scritti" dell'Azimonti destinati ad essere raccolti nel volume "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti": "sono scritti preziosi questi dell'Azimonti, ma, purtroppo, scritti in lingua e stile da lombardo-svizzero che io ho fatto del mio meglio per correggere il più possibile, senza rifarli adoprando sopra tutto un po' più e meglio la punteggiatura, della quale i lombardi-svizzeri sono nemici (...)".
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio


Invio copie del volume di scritti dell'Azimonti

Fortunato scrive a Giovanni Laterza che intende inviare copie del volume di Eugenio Azimonti, "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti", a "chi, credo e spero, possa riuscire utile al Mezzogiorno, se i meridionali si decideranno a leggere pure alla vigilia di così tragiche cose per essi. (...)"
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio


Riflessioni sul volume di scritti di Azimonti

Fortunato cerca di rassicurare Giovanni Laterza sulle vendite del volume di Eugenio Azimonti, "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti": "il libro deve avere fortuna, perché è una bella e buona cosa".
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio


Prezzi e compensi

Fortunato concorda con Giovanni Laterza prezzi e compensi per la pubblicazione del volume di scritti scelti di Eugenio Azimonti, da lui curato, "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti".
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio


Appoggio morale all'amico Laterza

Fortunato appoggia moralmente l'amico Giovanni Laterza in alcuni affari non andati a buon fine: "(...) assai, assai mi duole la minaccia di disdetta delle case da lei comprate. Che amaro destino! Nulla è possibile in questo paese di semi-selvaggi! (...)". In conclusione di lettera Fortunato informa Laterza che Gaetano Salvemini è entusiasta del volume dell'Azimonti, "Il Mezzogiorno agrario quale è. Relazioni e scritti.
destinatario Laterza Giovanni
mittente Fortunato Giustino
nome citato Azimonti Eugenio
nome citato Salvemini Gaetano