Documenti relativi a Costa Angelo

Opere principali


Corrispondenze


Manoscritti


Altri documenti


Documenti di soggetti terzi che menzionano l'Autore


Reazione del presidente della Commissione Camerale d'Industria A. Costa

Rossi segnala a Franco Laterza "una divertente lettura del dott. Angelo Costa a pagina 4 dell'ultimo numero di "Epoca", n. 96 sul mio libro, "Settimo: non rubare": un'indicazione bibliografica e documentaria utile a ricostruire la nuvola di polemiche che sollevò la pubblicazione di Ernesto Rossi agli inizi degli anni Cinquanta.
destinatario Laterza Franco
mittente Rossi Ernesto
nome citato Costa Angelo


Scelta finale del titolo

Ernesto Rossi conferma a Franco Laterza la sua predilezione per il titolo "Settimo: non rubare" e per la dedica ad Angelo Costa, presidente della Confederazione Generale dell'Industria.
destinatario Laterza Franco
mittente Rossi Ernesto
nome citato Costa Angelo


Prefazione dedicata ad Angelo Costa

Rossi ribadisce a Franco Laterza la questione della prefazione e gli chiede nuovamente se preferisca che sia scritta da lui o da Salvemini. Nel caso in cui Laterza acconsenta a fargliela scrivere, Rossi intende dedicarla ad Angelo Costa, presidente della Confederazione Generale dell'Industria. Inoltre nella prefazione intende spiegare la ragione della dedica ponendola in relazione alla decisione di pubblicare la raccolta dei suoi articoli sulle industrie monopolistiche parassitarie in Italia: dopo aver letto la confutazione del detto Costa alle critiche mosse il 28 novembre passato dal senatore Benton alle industrie e dopo aver letto il discorso dello stesso Costa pronunciato il 4 dicembre al Congresso Interno degli Industriali svoltosi a New York, in cui avrebbe affermato non esserci in Italia industrie monopolistiche e che nei pochi casi in cui sarebbero stati forse possibili dei sopraprofitti di monopolio lo Stato li avrebbe eliminati. La raccolta è dedicata a Costa per contrastare quelle sue affermazioni. Quanto alla scelta del titolo, Rossi torna ad insistere su "Settimo: non rubare" [1952]: "E' duro, ma corrisponde al tornio di tutto il libro e secondo me sarebbe molto più produttivo di titoli più perbenino come "Le industrie parassitarie", "I grandi monopoli"; "I baroni delle industrie'".
destinatario Laterza Franco
mittente Rossi Ernesto
nome citato Salvemini Gaetano
nome citato Benton William Burnett
nome citato Costa Angelo