Documenti relativi a Balletti Andrea

Opere principali


Corrispondenze


[Lettera di Andrea Balletti]

Lettera di Andrea Balletti a Pietro Bortolotti, segretario generale dell'Accademia di Scienze, Lettere e Arti di Modena negli anni 1877-1894, spedita da Reggio Emilia il 7 agosto 1889.
mittente Balletti Andrea


[Lettera di Andrea Balletti a Pietro Riccardi]

Lettera di Andrea Balletti a Pietro Riccardi, presidente dell'Accademia di Scienze, Lettere e Arti di Modena negli anni 1890-1898, spedita da San Polo d'Enza il 3 ottobre 1893.
destinatario Riccardi Pietro
mittente Balletti Andrea


[Lettera dell'Accademia di Scienze, Lettere e Arti di Modena a Andrea Balletti]

Lettera della direzione dell'Accademia di Scienze, Lettere e Arti di Modena ad Andrea Balletti in cui si comunica di non poter ammettere nei volumi accademici la memoria con la quale il Balletti aveva partecipato al Concorso Cossa del 1893.
destinatario Balletti Andrea
nome citato Cossa Luigi


[Cartolina postale di Luigi Cossa ad Andrea Balletti]

Cartolina postale di Luigi Cossa ad Andrea Balletti: "...faccia ricerche (che non Le sono nuove) sulla Storia della teoria della beneficenza pubblica e privata in Italia...consulti i vecchi scrittori del '500 e '600 anche i più antichi che Ella conosce, poi quelli del '700 e avanti fermandosi anche solo al 1830...".
destinatario Balletti Andrea
mittente Cossa Luigi


[Lettera di Boselli a Balletti]

Si tratta di una lettera di Boselli a Balletti in merito alla lettura di un'opera del Balletti sull'economia [forse il manoscritto, rimasto inedito, sugli economisti emiliano-romagnoli fino al 1848?]: "...ne ho letto ormai abbastanza per dirle che mi rallegro sinceramente con lei. Il soggetto è trattato con erudizione e la dottrina economica, che le è propria, appare chiara, profonda, sicura".
destinatario Balletti Andrea
mittente Boselli Paolo


[Lettera di Sbarbaro a Balletti]

Lettera di Sbarbaro a Balletti, in cui Sbarbaro chiede a Balletti di "voler stampare nel prossimo foglio l'inclusa bibliografia sul Portafoglio dell'Operaio di C. Cantù articoli scritti da uno dei primi letterati d'Italia che vuole nascondersi sotto il pseudonimo di G. Verga...".
destinatario Balletti Andrea
mittente Sbarbaro Pietro
nome citato Verga G.
nome citato Cantù Cesare


[Lettera di Sbarbaro a Balletti]

Lettera di Sbarbaro a Balletti. In allegato lettera di Ricotti a Pietro Giuria relativa al desiderio di Balletti di divenire professore nel Liceo di Voghera, lettera che Sbarbaro invia "per conoscenza" a Balletti (Savona, 1871 settembre 2).
destinatario Balletti Andrea
destinatario Giuria Pietro
mittente Ricotti
mittente Sbarbaro Pietro


[Lettera di Sbarbaro a Balletti]

Lettera di Sbarbaro a Balletti.
destinatario Balletti Andrea
mittente Sbarbaro Pietro


[Lettera di Sbarbaro a Balletti]

Lettera di Sbarbaro a Balletti.
destinatario Balletti Andrea
mittente Sbarbaro Pietro


[Cartolina postale di Cossa a Balletti]

Cartolina postale di Luigi Cossa ad Andrea Balletti.
destinatario Balletti Andrea
mittente Cossa Luigi


[Cartolina postale di Cossa a Balletti]

Cartolina postale di Luigi Cossa ad Andrea Balletti: "...presentò in tempo utile le Accademie ed i Congressi? Persiste nell'idea di trattare le beneficenze nel senso accennato?...".
destinatario Balletti Andrea
mittente Cossa Luigi


[Cartolina postale di Cossa a Balletti]

Cartolina postale di Luigi Cossa a Balletti: "...curi la correzione [delle bozze] e si prepari con lena alle Beneficenze...".
destinatario Balletti Andrea
mittente Cossa Luigi


[Cartolina postale di Cossa a Balletti]

Cartolina postale di Luigi Cossa a Balletti: "..nel tema degli Emiliani troverebbe un competitore molto forte benchè egli pure (questa volta) abbia creduto di cavarsela trattando nemmeno la quarta parte del tema".
destinatario Balletti Andrea
mittente Cossa Luigi


[Cartolina postale di Cossa a Balletti]

Cartolina postale di Luigi Cossa a Balletti: "...sul suo manoscritto, che Ella potrà ritirare dall'Accademia accennai largamente le moltissime essenziali omissioni che trovai nel suo lavoro...".
destinatario Balletti Andrea
mittente Cossa Luigi


[Cartolina postale di Cossa a Balletti]

Cartolina postale di Luigi Cossa a Balletti.
destinatario Balletti Andrea
mittente Cossa Luigi


[Cartolina postale di Cossa a Balletti]

Cartolina postale di Luigi Cossa a Balletti.
destinatario Balletti Andrea
mittente Cossa Luigi


[Cartolina postale di Cossa a Balletti]

Cartolina postale di Luigi Cossa a Balletti.
destinatario Balletti Andrea
mittente Cossa Luigi


Manoscritti


Il Santo Monte della Pietà di Reggio nell'Emilia

Si tratta del manoscritto originale di mano di Balletti (con numerose correzioni ed interventi condotti a matita rossa e blu). Argomenti trattati nell'opera e desunti dall'indice: Le origini del Monte di Pietà, La legislazione statutaria del Monte, La vita economica del Monte della Pietà, La sede del Monte, I benefattori del Monte, Le sue opere d'arte, Le istituzioni derivate dal Monte, Appendici-Documenti. Presente una dedica ai "componenti la Commissione amministrativa del Monte di pietà e delle Opere pie unite di Reggio nell'Emilia" (Reggio nell'Emilia, Ottobre 1894), contenuta nel primo capitolo dell'opera.


Il Santo Monte della Pietà di Reggio nell'Emilia-Ricerche storiche del prof. Andrea Balletti

Si tratta delle bozze di stampa dell'opera pubblicata per cura dell'Amministrazione nel IV centenario del Pio Istituto (Reggio nell'Emilia, Tipografia di Stefano Calderoni e figlio, 1894). Numerosi sono gli interventi, in gran parte a livello tipografico, di Balletti condotti a grafite e a stilografica nera e rossa. Le pagine sono numerate. In allegato è presente una copia delle pagine 45-128.


Gasparo Scaruffi e la questione monetaria nel secolo XVI

Si tratta del manoscritto originale dell'opera stampata.
nome citato Scaruffi Gasparo


Gasparo Scaruffi e la questione monetaria nel secolo XVI di Andrea Balletti. Opera premiata dalla R. Accademia de' Lincei nella seduta reale del 19 dicembre 1880

Bozze di stampa con correzioni autografe di Andrea Balletti. L'opera venne stampata a Modena, Tipografia di G.T. Vincenti e Nipoti, 1882. Argomenti trattati: Capitolo I: Stato di Reggio sul principio del secolo XVI-Origini della famiglia Scaruffi-Nascita di Gasparo-Morte di suo padre, Capitolo II: Gian Maria Scaruffi ed i suoi fratelli-Giovinezza di Gasparo Scaruffi, Capitolo III: La zecca di Reggio-Gasparo Scaruffi saggiatore-Ambascerie a Mantova ed a Parma-La condotta della zecca, Capitolo IV: Il conte Alfonso Estense Tassoni governatore di Reggio-Gasparo Scaruffi si divide dai fratelli-Entra a far parte dei consigli della Città-Altre circostanze-Sua prigionia, fallimento e compromesso, Capitolo V: Le proposte fatte ai Duchi di Parma, di Mantova e al Re di Spagna-Il Conte Alfonso Estense Tassoni lascia il governo di Reggio-Gasparo Scaruffi va ambasciatore a Ferrara-Altri uffici pubblici affidatigli-Torna ambasciatore a Ferrara-Proposito di scrivere il libro sulle monete, Capitolo VI: Due scritti inediti dello Scaruffi intorno alle monete-Nuove cariche-Un'altra ambasceria-La pubblicazione dell'Alitinonfo, Capitolo VII: Cenni sulle condizioni monetarie dell'Antichità e del Medio Evo, Capitolo VIII: La scienza delle monete nel Medio Evo, Capitolo IX: La moneta-Idee fondamentali di Gasparo Scaruffi, Capitolo X: Sistema monetario proposto da Gasparo Scaruffi, Capitolo XI: Ordinamento delle zecche, Capitolo XII: La zecca universale, Capitolo XIII: Un dubbio intorno all'Alitinonfo-La Breve Instruttione-Le considerazioni di Bernardino Pratisuoli, Capitolo XIV: Gasparo Scaruffi e Prospero Clemente-Le statue di Ercole e Lepido-Lelio Orsi-Gasparo Scaruffi in famiglia-Suoi matrimoni-I figli suoi-Sua morte.
nome citato Scaruffi Gasparo


Note Archivio Scaruffi

Si tratta di vari documenti, tra cui l'albero genealogico Scaruffi Baldolcelli, note e appunti manoscritti di Balletti relativi a Scaruffi, nonché trascrizioni (non di mano di Balletti) di lettere del periodo 1551-1584, tra cui quelle di Gasparo Scaruffi dirette ad Alfonso e Francesco Gonzaga. Sono presenti anche quattro lettere (1880-1882) di Celeste Malagoli (archivista del Comune di Novellara), incaricato di inviare a Balletti le copie conformi delle lettere di Scaruffi all'indirizzo dei conti Francesco ed Alfonso Gonzaga di Novellara. Presenti inoltre copie degli atti di battesimo ("Pro praefectus Baptisterii Regii Lepidi") dei figli di Gasparo Scaruffi. In allegato 17 carte con appunti di Balletti relativi a nomi di monete. Le ricerche di documentazione, che Balletti effettuò presso l' Archivio del Comune di Novellara (alcune lettere inedite), l' Archivio del Pio Conservatorio della Concezione (ricerche nell'archivio ancora prima che fosse ordinato dal conte Ippolito Malaguzzi) e presso l'archivio di Parma, furono condotte principalmente per scrivere il capitolo sulle origini della famiglia Scaruffi e sulla vita di Gasparo.
nome citato Gonzaga Alfonso
nome citato Gonzaga Francesco
nome citato Malagoli Celeste
nome citato Malaguzzi Valeri Ippolito
nome citato Scaruffi Gasparo


Gasparo Scaruffi e la questione monetaria nel secolo XVI

Opera di Andrea Balletti intitolata "Gasparo Scaruffi e la questione monetaria nel secolo XVI" (Modena, Vincenti, 1882).
nome citato Gaffurri Gaspare


Altri documenti


[Biglietto di Andrea Balletti]

Biglietto di Andrea Balletta in cui, oltre al nome dell'autore, è scritta l'epigrafe:" Dilesci iustitiam: odivi iniquitatem". Il biglietto è contenuto in busta recante il motto: "Bonum est judicium tuum". Il testo del tema di Balletti non è presente nell'archivio in quanto restituito all'autore.
nome citato Manzini Camillo
nome citato Ferrari Moreni Giorgio


Documenti di soggetti terzi che menzionano l'Autore


"Schizzo di messer Petro Gio. Ancharano sopra il libro"

Lettera dedicatoria "Al Molto Illustre Signor Conte Alfonso Estense Tassoni Giudice de Savii et Consigliero di Stato del Serenissimo Signor Duca di Ferrara" di mano di Pier Giovanni Ancarani (giureconsulto): "...questa fu opera di Pier Giovanni Ancarani nella forma, perché nella sostanza troppo vi si palesa il modo di pensare dello Scaruffi..." (come si legge nell'opera di Andrea Balletti "Gasparo Scaruffi e la questione monetaria nel secolo XVI", p. 157). Tale lettera era forse destinata "a tener il luogo di quella edita nell'Alitinonfo o premessa ad altri discorsi sulle monete diversi da questo nella forma almeno, se non nella sostanza" (cfr. Balletti op. cit., pag. 52). In questa lettera l'autore dice di invidiare lo stato di quelle società che fanno senza di oro ed argento, ed accenna alle cause da cui ebbe origine il disordine monetario, trovando come unico rimedio la proposta che tutti gli Stati d'Italia comprino ad un identico prezzo l'oro e l'argento dalle miniere, e limitando, rispetto all'Alitinonfo, il concetto della zecca universale ad una sola lega di principi e repubbliche italiane. L'autore, siccome nessuno con buon esito si è applicato per trovare rimedio a tale disordine, mosso dal desiderio del Conte Alfonso, ha deciso di scrivere "alcuni Discorsi" sopra le monete, certo di fare cosa gradita e di compiacere in tal modo al desiderio di curare i mali che per cagione delle monete affliggevano il paese.
autore Scaruffi Gasparo
destinatario Estense Tassoni Alfonso
mittente Ancarani Pier Giovanni
nome citato Balletti Andrea


Lezioni di Economia fatte nel Regio Istituto dal professor dottor Andrea Balletti

Si tratta delle lezioni (con glosse condotte a matita) tenute da Andrea Balletti. La copia è di Giuseppe Cherubini.
autore Cherubini Giuseppe
nome citato Balletti Andrea


Corso di Statistica fatto nel Regio Istituto di Reggio Emilia dal prof. dottor Andrea Balletti

Si tratta delle lezioni (con glosse condotte a matita) tenute da Andrea Balletti. La copia è di Giuseppe Cherubini.
autore Cherubini Giuseppe
nome citato Balletti Andrea